Innovazione | Startup

Così abbiamo creato giacche fatte di marmo, valorizzando il territorio

Alice e Francesca si conoscono all'Università. Dopo alcuni studi decidono di lanciare il loro marchio di abbigliamento con il quale producono giacche create con un materiale innovativo che permette di indossare il marmo

Giacca di marmo
Giacca di marmo (Facebook)

MILANO - «Il mio desiderio era mettere in comunicazione la mia città, Verona, con la moda e il distretto tessile dell’abbigliamento. Si parla tanto di Verona come la città di Romeo e Giulietta, dell’Arena, dell’opera lirica. In pochi sanno, però, che in questa splendida città vi è anche un importante distretto del marmo». Ed è stato proprio per portare alla luce questa caratteristica del territorio veronese che Alice Zantedeschi ha creato Veromarmo, una membrana brevettata a base poliuretanica e polvere di marmo utilizzabile nel settore tessile, design e arredo.

Dall’Università al progetto
Fili Pari è il marchio d’abbigliamento con il quale Alice e la sua socia Francesca Pievani propongono una collezione di giacche create - appunto - con questo materiale innovativo che consente di indossare il marmo. «Ci siamo conosciute condividendo lo stesso percorso di studi al Politecnico di Milano e dopo alcune esperienze lavorative per altri brand e studi, abbiamo deciso di dedicarci a tempo pieno al progetto, disegnando e mettendo in produzione una nostra linea di giacche impermeabili - racconta Alice -. Anche il nome del brand Fili Pari è l'anagramma dei nostri soprannomi, Ali e Fripi, ed un riferimento immediato al mondo tessile. Da freddo, pesante e statico abbiamo reso così il marmo leggero, caldo ed indossabile».

Il tessuto fatto di marmo
Il microfilm è impermeabile, traspirante, antivento, termoregolante e ritardante di fiamma e il marmo ne dona il colore di base e un effetto tattile gommato e morbido dato dalla presenza del carbonato di calcio che compone la pietra. Il desiderio di esplorare nuovi scenari e atmosfere ha dato vita ad una collezione di giacche da donna in marmo, che unisce uno stile fresco, minimale e ironico al saper fare tipico del made in Italy e non di meno a performance tecniche di natura sportiva. «Così ogni persona che indossa Veromarmo potrà sentirsi unico poiché sul mercato non esiste nulla di simile».

Giacca di marmo
Giacca di marmo (Facebook)

Uno sguardo alla sostenibilità
Il marmo è spesso fonte d’ispirazione da stilisti e designer per le loro collezioni, nelle quali però riescono solo a richiamare le venature tramite stampe e texture, senza poterlo davvero indossare. La moda è continua ricerca e sperimentazione, anche dal punto di vista ecosostenibile. «Stiamo pensando di usare anche la polvere di scarto delle segherie per introdurle nuovamente nel mercato - racconta Alice - tramite capi spalla, accessori, abiti e complementi d’arredo».

La prossima collezione
Fili Pari è uscita con la sua prima collezione a febbraio 2017, proponendo quattro modelli di giacche no season, in due varianti colore: salmone dato dal Marmo Rosso Verona e grigio antracite derivante dal Marmo Nero di Bergamo. Per la stagione 2018 il marchio proporrà alcuni nuovi modelli e una nuova variante colore, il marmo Giallo Mori che dona ai capi un tenue beige. La collezione sarà presentata a Milano, alla fiera Super dal 23 al 25 settembre.