6 giugno 2020
Aggiornato 17:30
digital payments

Round record per Satispay, già raccolti 14 milioni di euro

L'aumento di capitale resterà aperto fino al 31 agosto e si ipotizza che la cifra possa salire ulteriormente. Satispay ha già superato i 14 milioni di euro

ROMA - Ben 14 milioni di euro con una valutazione che sfiora i 50 milioni di euro. Non si può certo dire che la startup italiana Satispay si sia risparmiata con l’apertura di questo nuovo aumento di capitale (peraltro ancora aperto - la chiusura è prevista per il 31 agosto). E così, dopo aver portato nelle casse ben 14 milioni di euro da investitori per il momento non resi pubblici, la cifra potrebbe salire ancora di più. Un round da record che stride un po’ qui in Italia e che supera già i 12 milioni di euro raccolti lo scorso autunno da Talent Garden.

Verso l’internazionalizzazione
La startup dei pagamenti digitali, fondata nel 2013, punta all’internalizzazione e a sfidare colossi come Apple, presto in Italia con Pay, e Android: tra i primi paesi nel mirino della startup ci sarebbe la Germania, dove è ancora bassa la diffusione delle carte di credito. Collegandosi, infatti, al conto corrente degli utenti, e gestendo i pagamenti attraverso dei bonifici, è in grado di bypassare i tradizionali circuiti delle carte di credito e di Paypal, tenendo molto bassi per gli esercenti i costi della transazione e favorendo i micropagamenti. Attualmente è stata scaricata da 200mila utenti ed è accettata da 14mila negozianti con circa 70 nuovi iscritti al giorno.

Il round d’investimento
La startup aveva già raccolto 8,5 milioni di euro in due precedenti round di finanziamento. Anche se molti investitori non sono stati resi noti, alcuni hanno già partecipato ai precedenti round dove Satispay ha raccolto ben 8,5 milioni di euro, nel 2014 e nel 2015. Tra questi Jonathan Weiner e Ray Iglesias (fondatori del progetto Google Wallet e, successivamente, di Money2020), Jon Koplin (Responsabile della Divisione International di Google Wallet), Nicola Carbonari e altri.

Come funziona Satispay
L’app di Satispay, sfruttando i bonifici Sepa, permette agli utenti di scambiarsi denaro o di effettuare pagamenti anche piccoli negli esercizi commerciali. E’ sufficiente scaricare l’app e registrarsi, inserendo i propri dati e il codice IBAN del conto corrente. Una volta che si è impostata la soma prepagata di cui si desidera disporre su Satispay è possibile scambiare denaro con i contatti della propria rubrica telefonica e pagare presso gli esercenti fisici e online convenzionati.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal