sahring economy

EdilMag, la startup che aiuta la Protezione civile nelle emergenze

EdilMag è un portale e un’app di condivisione di tutte le attrezzature utili in cantiere. Le sue credenziali sono state donate alla Protezione Civile di Pesaro

EdilMag, la startup che aiuta la Protezione civile nelle emergenze
EdilMag, la startup che aiuta la Protezione civile nelle emergenze (EdilMag)

PESARO - Quando la protezione civile «acquisisce» una startup. E’ il caso di quella di Pesaro che ha ricevuto in dono le credenziali di Edilmag, un portale e un app di condivisione creato per dare una spinta al settore dell’edilizia. Ma non solo, perché l’app in questione è stata davvero molto utile per affrontare le emergenze e le calamità naturali.

La sharing economy nell’edilizia
Sì, perché EdilMag è un portale e un’app di condivisione di tutte le attrezzature utili in cantiere, dai tubi ai mattoni, dai mezzi di trasporto ai materiali, dalle piastrelle agli assi di legno. Attrezzatura che le imprese edili possono mettere a disposizione di altri utenti che, se debbono ad esempio spostarsi per lavoro, non sono costretti ad acquistarla, ma possono usufruirne grazie al network creato appunto da EdilMag. Lo spazio su EdilMag viene venduto a 40 euro all’anno. Una cifra irrisoria, ma che Christian e Rodolfo (i fondatori) hanno deciso di eliminare completamente per tutte le aziende ascolane e rietine che si trovavano nelle zone colpite dal terremoto e che volevano mettere a disposizione la loro attrezzatura, in particolare per la Protezione Civile e quindi per la ricostruzione degli agglomerati urbani.

Edilmag per ricostruire le zone terremotate
«Dal 2008 al 2016 l’edilizia ha perso il 40% di addetti - ha sottolineato Rodolfo Brandi - la concorrenza è diventata distruttiva soprattutto per la qualità del lavoro, molte imprese hanno dovuto chiudere. Per contrastare la crisi, ho pensato ad un software che mettesse in rete materiali e attrezzature che si trovano in magazzino, sono in giacenza e già pagati». Brandi si è rivolto a Officine Creative ed è nata Edilmag, la prima applicazione della sharing economy, che è la logica di BlaBlaCar, Airbnb e Uber, applicata nel settore dell’edilizia. In seguito si è rivelata fondamentale per organizzare un soccorso nel comune di Comunanza (provincia di Ascoli Piceno). «Serviva una pala per lo sgombero della neve, per liberare una bambina in un’abitazione isolata - ha raccontato Brandi - l’avevano vista su Edilmag e mi hanno chiamato. Grazie a Comunanza, l’app è diventata utile per protezione civile, Croce Rossa, Vigili del fuoco».

Per tutte le Protezioni civili nazionali
La Protezione Civile di Pesaro, dunque, potrà utilizzare l’app per reperire l’attrezzatura necessaria al proprio lavoro quotidiano, a gestire emergenze e calamità naturali. E potrebbe essere solo la prima perché Edilmag è aperta a tutte le protezioni civili nazionali che volessero sfruttarla. «Oggi viviamo un mondo social che vuol dire condividere e oggi Edilmag condivide un app che diventa un servizio nell’interesse pubblico - ha detto Antonello Delle Noci, assessore alla Gestione di Pesaro -. Nelle Marche ci sono più di 300 startup che nascono con l’idea dello scambio. Nel nostro territorio c’è Officine Creative che insieme a ID106 è un incubatore di impresa certificato dal Ministero per lo Sviluppo Economico»