16 settembre 2019
Aggiornato 01:30
verso l'europa

Italia Startup e EIT Digital insieme per internazionalizzare le startup

Italia Startup, l’associazione italiana delle startup e EIT Digital uniscono le forze, siglando un Memorandum di Collaborazione che rappresenta un importante passo avanti per l’ecosistema italiano dell’innovazione

MILANO - Stretta di mano tra Italia Startup l’associazione italiana delle startup e EIT Digital - organizzazione pan-europea all’avanguardia nella promozione dell’imprenditoria e della cultura digitale nell’Unione Europea. Obiettivo? Aiutare l’ecosistema italiano dell’innovazione a recitare un ruolo sempre più rilevante nel panorama internazionale, sia contribuendo a far accedere le imprese innovative italiane ai mercati europei, sia rendendo più appetibile il Bel Paese come meta per gli investitori, i talenti e le aziende tecnologiche provenienti dall’estero.

Accordo tra Italia Startup e EIT Digital
Se da una parte Italia Startup annovera competenze, esperienza maturata da doversi anni e una base associativa di oltre 2mila iscritti, EIT-Digital dispone di un network con più di 130 partner internazionali, tra aziende, piccole e medie imprese, startup Università e centri di ricerca. «Siamo felici di annunciare la partnership con EIT Digital, certi che questa collaborazione possa rafforzare l'ecosistema startup italiano favorendo un'apertura sempre maggiore verso il panorama europeo - commenta Marco Bicocchi Pichi, presidente di Italia Startup -  Questo progetto di collaborazione rientra nelle numerose attività che, come Italia Startup, portiamo avanti in termini di sviluppo internazionale, un tema fondamentale nella mission dell'associazione. L'obiettivo è quello di fare sistema con le migliori realtà Europee del settore per favorire l'accesso ai mercati e ai capitali da parte delle giovani imprese innovative italiane, in collaborazione con le grandi imprese, le università e tutto l'ecosistema nazionale delle startup».

Individuare le scale-up
Tra le attività che verranno portate avanti in relazione alla partnership, l’identificazione delle migliori «scale-up» (le startup con già una presenza significativa sul mercato) italiane per offrire loro supporto su misura per la crescita, utlizzando i servizi forniti dal Digital Accelerator di EIT; incentivi e stimoli forniti agli imprenditori di scale-up per l’internazionalizzazione in Europa e all’estero in generale.

Verso Germania, Francia e Inghilterra
«In base alla nostra esperienza – spiega Roberto Saracco, direttore di EIT Digital Italia - la maggior parte delle imprese innovative guardano a Germania, Francia e Inghilterra per espandersi. Perciò, come Nodo italiano di EIT Digital stiamo lavorando, attraverso il nostro team commerciale di supporto, i nostri partner nazionali, e vari stakeholder, per promuovere l’attrattività dell’Italia». Esistono già esempi virtuosi, frutto di singole collaborazioni fra Italia Startup ed EIT Digital di startup italiane che sono riuscite ad affermarsi sui mercati esteri, nonché di imprese innovative straniere che sono riuscite, grazie al supporto di EIT, ad accedere a quelli italiani. Nel primo filone rientra ad esempio il caso di ClouDesire, marketplace di software e servizi B2B iscritto ad Italia Startup, il cui amministratore delegato e co-fondatore, Eddy Fioretti, è anche membro del board dell’associazione.