25 febbraio 2020
Aggiornato 02:00
Referendum catalano

Catalogna, i leader indipendentisti vanno in tribunale senza Puigdemont (che fugge in Belgio)

Il presidente esecutivo Carles Puigdemont è rimasto a Bruxelles insieme ad altri quattro ministri. Gli altri esponenti del governo catalano si sono recati davanti ai giudici per deporre

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/11/20171102_video_10131197.mp4

MADRID - Esponenti del governo catalano destituito e i deputati che devono essere ascoltati nell'ambito dell'inchiesta per sedizione e rivolta sono arrivati in tribunale a Madrid, senza il loro leader Carles Puigdemont rimasto a Bruxelles. Dei 14 membri dell'esecutivo che hanno ricevuto un mandato a comparire, cinque mancano all'appello: tra loro il presidente Puigdemont, che dal Belgio ha parlato di un «processo politico». Il numero due del governo, Oriol Junqueras, è arrivato per primo nella sede dell'Audiencia Nacional, seguito da altri otto ministri circondati da manifestanti che gridavano «voi non siete soli» in catalano.