15 ottobre 2019
Aggiornato 12:30
Sanità

Obamacare, Trump celebra il «passo gigantesco» verso l'abolizione

Il presidente americano Donald Trump ha brindato al passaggio della mozione al Senato che permette ai legislatori di questa aula di iniziare il dibattito sulla riforma sanitaria

WASHINGTON - Un «passo gigantesco» per mettere fine «all'incubo dell'Obamacare». Così il presidente americano Donald Trump ha brindato al passaggio della mozione al Senato che permette ai legislatori di questa aula di iniziare il dibattito sulla riforma sanitaria. Una vittoria significativa per il leader della maggioranza repubblicana al Senato Mitch McConnell e per lo stesso presidente Usa. La legge varata dall'amministrazione Obama per dare copertura assicurativa anche alle fasce meno abbienti della popolazione americana sembra più vicina ad essere smantellata. Ma la riforma Trump, per quanto se ne capisce, potrebbe lasciare senza copertura sanitaria decine di milioni di cittadini. Il partito repubblicano sembra incapace di trovare una direzione sui dettagli, mentre per Trump l'essenziale sembra cancellare Obamacare.

Ringraziamenti a McCain
«La mozione sulla riforma sanitaria è appena passata e ora andiamo verso un buon sistema di sanità per gli americani. Non vediamo l'ora - ha detto Trump - è un grande passo. Voglio ringraziare il senatore John McCain, un uomo molto coraggioso», ha riconosciuto il Presidente, nonostante McCain non sia esattamente un suo estimatore. «Ha fatto un viaggio difficile per venire qui e votare. Vogliamo quindi ringraziarlo e ringraziare tutti i repubblicani. Ce l'abbiamo fatta senza un solo voto democratico». Infatti il senatore repubblicano dell'Arizona John McCain si è presentato al Congresso per votare, nonostante la settimana scorsa sia stato operato per un tumore al cervello. Il suo è stato il voto decisivo per l'approvazione della mozione.