27 maggio 2020
Aggiornato 17:30
Nazioni Unite

Tre donne nominate in posizione chiave all'Onu

Il portoghese Antonio Guterres ha fatto il primo passo verso il suo obbiettivo dichiarato, ovvero raggiungere la parità di genere nei posti dirigenziali delle Nazioni Unite entro i cinque anni del suo mandato

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/01/20170104_video_16240392.mp4

ROMA - La sua elezione ha deluso chi voleva la prima donna segretario generale dell'Onu; ma almeno il portoghese Antonio Guterres ha scelto tre donne per tre posti chiave alle Nazioni Unite. E' il primo passo verso il suo obbiettivo dichiarato, ovvero raggiungere la parità di genere nei posti dirigenziali dell'Onu entro i cinque anni del suo mandato.

La più importante fra le nomine è quella di Amina Mohammed, ministro dell'ambiente della Nigeria, scelta come vicesegretario. Mohammed è stata consulente speciale per l'ambiente del precedente segretario generale, Ban ki-Moon. La diplomatica brasiliana Maria Luiza Ribeiro Viotti, ambasciatore all'Onu per quattro anni, è capo di gabinetto di Guterres. La sudcoreana Kyung-wha Kang, già vice alto commissario per i diritti umani, ricopre il nuovo ruolo di consigliere speciale del segretario,a capo della sua squadra di transizione. "Sono felice di contare su tre donne altamente competenti", ha detto Guterres. "Le ho scelte per il loro curriculum negli affari internazionali, nello sviluppo, nella diplomazia e nell'azione umanitaria".

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal