21 aprile 2019
Aggiornato 12:00
I 'populisti' esultano, i leader europei incassano

Trump presidente: le reazioni di Merkel, Putin, Renzi e gli altri

Dal gelo dei leader europei all'entusiasmo di Putin, Le Pen, Grillo e gli altri. L'inaspettata vittoria di Trump alle elezioni presidenziali americane ha provocato reazioni molto differenti nella comunità internazionale

WASHINGTON - Dal gelo dei leader europei all'entusiasmo dei populisti di tutto il mondo. L'inaspettata vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali americane ha provocato reazioni molto differenti nella comunità internazionale, in cui si contano pochissimi casi di leader che hanno sostenuto apertamente il candidato repubblicano.

Merkel: "Cooperazione solo su alcuni valori comuni"
In molti, soprattutto in Europa, hanno pesato bene le parole e non si sono limitati a un semplice messaggio di congratulazioni, partire dalla cancelliera tedesca Angela Merkel. "Germania e Stati Uniti sono legati da alcuni valori", ha detto lanciandosi poi in un lungo e preciso elenco, che va dalla democrazia al rispetto dei diritti a prescindere dal colore della pelle e della religione. Solo su questi valori sarà possibile "una cooperazione col futuro presidente degli Stati Uniti». Francois Hollande ha apertamente parlato dell'inizio di un "periodo di incertezza». "Questo contesto ci richiama a un'Europa unita e capace di esprimersi", ha aggiunto mettendo sul piatto da subito uno dei temi fondamentali per l'Europa nei prossimi mesi che dovrà trovare il suo ruolo in un mondo in cui gli equilibri sono cambiati.

Renzi parla di "amicizia"
Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, che aveva dato il suo sostegno a Hillary Clinton, per ora ha sottolineato che l'amicizia fra i due Stati rimane solida e forte.

Gli entusiasti: Putin, Abe, Farage, Le Pen, Salvini e Grillo
L'elezione di Trump ha acceso, invece, l'entusiasmo dei populisti europei e di tutto un altro pezzo di mondo, a partire dal presidente russo Vladimir Putin e dal giapponese Shinzo Abe, i primi a congratularsi con Trump. "Abbiamo seguito queste elezioni con attenzione - ha detto Putin - vorrei congratularmi con il popolo americano e con Donald Trump per la sua vittoria». In Europa, invece, hanno salutato con favore l'elezione di Trump il britannico Nigel Farage e soprattutto la francese Marine LePen. "L'elezione di Donald Trump è una buona notizia per il nostro Paese - ha detto - il rifiuto del Tafta e in generale di una globalizzazione selvaggia, la pacificazione delle relazioni internazionali, in particolare con la Russia, il ritiro delle missioni militari che stanno causando grandi ondate migratorie di cui siamo vittima anche noi. Tali impegni, se verranno mantenuti, saranno utili anche per la Francia». In Italia ha esultato Matteo Salvini, e si è espresso favorevolmente anche Beppe Grillo.