14 novembre 2019
Aggiornato 21:00
Dopo l'allarme di Scotland Yard

Londra, donna uccisa a coltellate, altre cinque persone ferite. Non escluso terrorismo

L'ombra cupa del terrorismo islamista in franchising è planata anche su Londra. Una donna è stata uccisa è cinque persone sono rimaste ferite in un attacco a colpi di coltello

LONDRA - Solo qualche giorno fa, il capo di Scotland Yard Sir Bernard Hogan-Howe lanciava l'allarme terrorismo per la Gran Bretagna. A suo avviso, infatti, la domanda giusta da porsi non era se l'attentato ci sarebbe stato, ma quando. E proprio in queste ore, l'ombra cupa del terrorismo islamista in franchising è planata anche su Londra. Una donna è stata uccisa mentre cinque persone sono rimaste ferite in un attacco a colpi di coltello nel centro della capitale britannica. L'attentatore è stato arrestato. Secondo la polizia si tratta di un 19enne con problemi psichici, tuttavia il movente terroristico è tuttora al vaglio degli inquirenti. «La pista terroristica è una delle possibilità allo studio in questa fase delle indagini», ha reso noto la polizia in un comunicato.

L'attacco
L'attacco ha avuto luogo alle 22.30 di mercoledì a Russell Square, non lontano dal British Museum. L'aggressore è stato immobilizzato grazie a un taser, dispositivo in uso tra le forze di sicurezza che utilizza una forte scossa elettrica per paralizzare i movimenti del sospetto colpito, e al momento è sotto sorveglianza in ospedale. Le condizioni di salute dei feriti non sono state comunicate. Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha invitato i cittadini a mantenere la calma e a restare vigili.

(Immagini Afp)

(Fonte Askanews)