15 ottobre 2019
Aggiornato 18:00
Attentato a Turku

Finlandia, assalitore di Turku segnalato per radicalizzazione

L'uomo arrestato per essersi lanciato sui passanti con un coltello a Turku, in Finlandia, era già stato segnalato per radicalizzazione ai servizi di intelligence

HELSINKI - L'uomo arrestato per essersi lanciato sui passanti con un coltello a Turku, in Finlandia, uccidendo due persone e ferendone otto, «si interessava alle ideologie estremiste», secondo le segnalazioni ricevute dal servizio d'intelligence finlandese (Supo). Abderrahman Mechkah, 18 anni, ha assalito per la strada le persone nella città del sud-est della Finlandia con un atto definito «terroristico» dalle autorità, ma il movente è ancora ignoto. Se la pista terroristica verrà confermata sarebbe la prima volta nel Paese scandinavo.

Segnalazione
Il Supo ha detto che la polizia ha ricevuto una prima segnalazione su Abderrahman Mechkah a inizio anno. «In base alla segnalazione l'uomo sembrava radicalizzato e si interessava alle ideologie estremiste. Anche il Supo era stato informato» si legge in una nota. Ma «l'informativa non conteneva alcuno indizio di un attacco imminente». A giugno i servizi hanno aumentato a due, su una scala di quattro, il livello di rischio di attentato terroristico nel Paese e hanno rilevato attività dell'Isis con la Finlandia come possibile obiettivo.