11 dicembre 2019
Aggiornato 00:30

Germania, e ora la Merkel mette al bando il velo integrale

I deputati tedeschi hanno approvato ieri sera una legge che vieta di indossare il velo integrale, in particolare fra i dipendenti e funzionari pubbblici, compresi giudici e soldati

BERLINO - I deputati tedeschi hanno approvato ieri sera una legge che vieta di indossare il velo integrale, in particolare fra i dipendenti e funzionari pubbblici, compresi giudici e soldati. Il Bundestag ha anche approvato un pacchetto di misure volto alla lotta contro l'estremismo e contro gli attentati jihadisti, come il braccialetto elettronico per i sospetti considerati «pericolosi».

Integrazione
«L'integrazione significa che noi possiamo indicare chiaramente e trasmettere ad altre culture i nostri valori e i limiti della nostra tolleranza», ha dichiarato il ministro degli Interni, Thomas de Maizière. Il testo, per entrare in vigore, deve essere ancora approvato dal Bundesrat, la camera alta del Parlamento.

Verso le elezioni
La misura sembra marcare una stretta anche nell'accogliente Germania su alcune usanze legate all'Islam ritenute contrarie allo spirito di integrazione. Il tutto, mentre si avvicinano le elezioni legislative, previste per il 24 settembre, in un periodo in cui il tema migratorio suscita grande dibattito.. Il partito popoulista e xenofobo Alternative fuer Deutschland, che contesta la politica migratoria adottata dal governo di Grande Coalizione negli ultimi due anni, raccoglierà, secondo gli ultimi sondaggi, attorno al 10% dei voti, terza formazione politica della Germania. Un risultato che non deve essere sottovalutato, in un Paese tradizionalmente restio ai populismi e ai nazionalismi. Ecco perché, verosimilmente, la Cancelliera tedesca ha cominciato a mostrare una maggiore determinazione sul controverso tema dell'Islam e dell'intregrazione.

(fonte afp)