22 febbraio 2020
Aggiornato 17:30
Elezioni Presidenziali

Francia alle urne, tutti gli 11 candidati hanno votato

Affluenza in leggerissimo rialzo alle 12:00 al 28,54%. L'appello a votare da Carla Bruni a Christine Lagarde. Auto abbandonata davanti a un seggio, locali evacuati.

Urne aperte in Francia, l'Europa in bilico
Urne aperte in Francia, l'Europa in bilico ANSA

PARIGI - Anche l'esponente della sinistra radicale, il leader del movimento La France Insoumise, Jean-Luc Mélenchon ha votato nel suo seggio del decimo arrondissement di Parigi. E' l'ultimo dei candidati al primo turno delle presidenziali ad essersi recato al seggio.
Con il voto di Mélenchon, ex ministro socialista, si chiude anche il quartetto di testa dei candidati favoriti per passare al ballottaggio. Con lui Emmanuel Macron, Marine Le Pen e Francois Fillon.

Affluenza in leggerissimo rialzo alle 12:00 al 28,54%
L'affluenza alle urne nel primo turno delle elezioni presidenziali francesi è stabile, secondo il ministero dell'Interno che ha diffuso i primi dati. Alle 12:00 ha votato il 28,54%, percentuale leggermente in rialzo rispetto al 2012 quando a mezzogiorno aveva votato il 28,29% degli aventi diritto.

L'appello a votare da Carla Bruni a Christine Lagarde
Anche l'ex first lady francese Carla Bruni-Sarkozy è tra le personalità che hanno invitato ad andare a votare al primo turno delle presidenziali francesi che si svolge oggi. Sul Journal du dimanche, che in prima ha un appello al voto come titolo di apertura, diverse personalità hanno chiesto di non lasciare spazio all'astensionismo che rischia di essere l'ago della bilancia per il passaggio al secondo turno.
Oltre alla ex modella e cantante Carla Bruni, che non potrà votare per il marito Nicolas Sarkozy escluso alle primarie della destra francese, anche la numero uno del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde, lo scrittore Jean d'Ormesson e l'ex presidente del Medef (la Confindustria francese) Laurence Parisot.

Auto abbandonata davanti a un seggio, locali evacuati
Un seggio di Besançon, nel distretto di Doubs (Borgogna-Franca Contea), è stato evacuato dopo che un veicolo con targa falsa è stato abbandonato con il motore acceso davanti all'ingresso. Lo riferisce Le Figaro.
Le forze dell'ordine hanno immediatamente evacuato i locali del seggio e hanno stabilito un perimetro di sicurezza per consentire il controllo del veicolo.
Le elezioni presidenziali francesi si svolgono sotto una sorveglianza altissima dopo l'ultimo attentato terroristico di pochi giorni fa a Parigi.