29 giugno 2017
Aggiornato 16:01
Riconoscimento Usa Crimea e ritiro truppe dall'Est Ucraina

Il ritorno di Kissinger, mediatore tra Trump e Putin in Ucraina

Secondo le indiscrezioni dei media, l'ex segretario di Stato Usa Henry Kissinger potrebbe essere il mediatore tra il Cremlino e la Casa Bianca di Trump per risolvere con un compromesso la crisi ucraina

KIEV - Diverse notizie suggeriscono che Henry Kissinger, l'ex segretario di Stato 93enne veterano della diplomazia Usa, stia lavorando per un riavvicinamento tra gli Stati uniti e Mosca che porti alla fine delle sanzioni in cambio di un disimpegno russo in Ucraina orientale. Lo ha riportato l'Independent.

La mediazione
Secondo il tabloid tedesco Bild, Kissinger sarebbe al lavoro per «prevenire una nuova guerra fredda». L'azione di mediazione tra il presidente russo Vladimir Putin e Washington, nella persona del presidente eletto Donald Trump, passerebbe attraverso l'accettazione Usa della sovranità russa sulla Crimea, annessa a marzo 2014. In cambio, Mosca dovrebbe ritirare truppe forniture militare dall'Ucraina orientale.

Uno dei pochi americani che incontra Putin
La scorsa settimana, il rispettato sito di notizie Usa Politico ha scritto che Kissinger è uno dei pochi americani che incontra frequentemente Putin, assieme con la star del cinema Steven Seagal e il numero uno di ExxonMobile Rex Tillerson, indicato da Trump come il prossimo segretario di Stato. «Il 93enne Kissinger si sta posizionando come potenziale intermediario, incontrando il presidente eletto in privato e lusingandolo in pubblico», ha scritto la testata Usa.