19 giugno 2021
Aggiornato 03:00
Composto da 18 ministri, tra cui tre donne

Libia, oggi al voto il nuovo governo di unità nazionale

Il nuovo governo di unità nazionale libico conta 13 ministri e cinque ministri di Stato, tra cui tre donne

TRIPOLI - Il nuovo governo di unità nazionale libico conta 13 ministri e cinque ministri di Stato contro i 32 previsti nella prima proposta di esecutivo bocciata dal parlamento di Tobruk il 25 gennaio scorso, ma adesso come allora il ministero della Difesa è stato affidato al colonnello Mahdi Ibrahim Al-Bargathi, originario di Bengasi, tuttora impegnato nell'Operazione Dignità lanciata dal generale Khalifa Haftar nel maggio 2014 contro gli islamisti, ma non più in buoni rapporti con il generale.

Chi ha firmato e chi no
Come già accaduto il mese scorso, anche questa volta la lista dei ministri è stata sottoscritta solo da sette dei nove membri del Consiglio presidenziale libico e a non aver firmato sono stati ancora una volta Ali Gatrani, alleato di Haftar, e Omar Al-Aswad, ministro designato per gli Affari legislativi. Bisognerà quindi attendere domani per capire come si comporteranno i deputati di Tobruk, quando saranno chiamati a votare la fiducia alla nuova squadra di governo che l'inviato Onu per la Libia, Martin Kobler, ha definito «un'opportunità storica per la pace da non perdere».

Oggi il voto
«I deputati stanno arrivando in parlamento e sono in corso i preparativi», ha detto alla France presse il parlamentare Ali Takbali, precisando che «la sessione di voto si terrà oggi». Gli stessi parlamentari hanno tenuto a rimarcare che, nonostante le divisioni, i dissidenti rappresentano comunque una minoranza nell'Assemblea. Oggi saranno necessari i voti dei due terzi dei deputati per approvare tutto l'accordo politico libico mediato dall'Onu, quindi la semplice maggioranza per ratificare il nuovo governo, che conta tre donne.

Ministri con portafoglio
Stando a quanto pubblicato sul sito del governo di unità nazionale, questi i ministri con portafoglio: Giustizia: Juma Abdullah Drissi Interni: Arif Salih Khojja Esteri: Mohamed Taha Siala Finanze: Fakhr Muftah Bufernah Difesa: Mahdi Ibrahim Al-Bargathi Governo locale: Bidad Gansu Massoud Salute: Omar Bashir Al-Taher Trasporti: Milad Mohamed Matouk Affari sociali: Faida Mansour El-Shafi Pianificazione: Al-Hadi Al-Taher Al-Juhaimi Economia e Industria: Abdulmutalubb Ahmed Abu Farwa Istruzione: Mohamed Khalifa Al-Azzabi Lavoro: Ali Galma Mohamed

Ministri con responsabilità speciali
I ministri di Stato con responsabilità speciali sono: Affari femminili e Sviluppo: Amsa Mustafa Usta Famiglie dei martiri, dei feriti e dei dispersi: Muhanad Said Younis Riforma istituzionale: Iman Mohammed Ben Younes Riconciliazione nazionale: Abdeljawad Faraj Al-Obeidi Migranti e sfollati: Yousef Abubakr Jalalah

(Con fonte Askanews)