16 settembre 2019
Aggiornato 12:00
In polemica con Fox News e la giornalista Megyn Kelly

USA 2016, domani dibattito repubblicano, ma senza Trump

Domani, a quattro giorni dal voto in Iowa, che aprirà la stagione di primarie e caucus da cui usciranno i candidati alla presidenza statunitense, è in programma il settimo dibattito repubblicano, a Des Moines. Ma Trump non ci sarà

NEW YORK - Domani, a quattro giorni dal voto in Iowa, che aprirà la stagione di primarie e caucus da cui usciranno i candidati alla presidenza statunitense, è in programma il settimo dibattito repubblicano, a Des Moines. A rendere ancora più teso l'evento, fondamentale per un buon inizio nella competizione elettorale, è stata la decisione di Donald Trump di non partecipare, perché tra i giornalisti a condurre il dibattito ci sarà l'anchorwoman di Fox News, Megyn Kelly, giudicata ostile nel primo dibattito, ad agosto; secondo Trump, Kelly lo trattò male a causa del ciclo mestruale: una frase che, come molte altre in seguito, ha provocato polemiche, che hanno finora caratterizzato la sua candidatura.

L'assenza di Trump
La decisione di Trump di boicottare il dibattito ha naturalmente scatenato gli avversari, che hanno trovato un motivo per attaccarlo. Il senatore Ted Cruz, l'unico rivale di Trump, secondo i sondaggi, per la vittoria in Iowa, lo ha definito «un'anima fragile» e lo ha sfidato a un dibattito a due, anche senza moderatori. Per Cruz, la decisione del miliardario di New York di non partecipare al dibattito è un affronto agli elettori dell'Iowa. Il senatore del Texas ha paragonato il dibattito a un colloquio lavorativo: «Se qualcuno non si presenta al colloquio, sapete cosa si direbbe? Sei licenziato» ha detto Cruz, ripetendo le parole usate da Trump nel suo reality show 'The Apprentice', scatenando le risate e gli applausi delle persone accorse ad ascoltarlo a Fairfield, in Iowa. Oggi, Trump non farà campagna elettorale in Iowa, al contrario di nove rivali, tra cui John Kasich, che sarà a Davenport, Mike Huckabee e Carly Fiorina, che parteciperanno entrambi a un forum a Des Moines.

I 7 presenti
Vista l'assenza di Trump, saranno in sette a confrontarsi durante il dibattito: Cruz, il senatore Marco Rubio, l'ex neurochirurgo Ben Carson, l'ex governatore della Florida, Jeb Bush, il governatore del New Jersey, Chris Christie, il governatore dell'Ohio, John Kasich, e il senatore Rand Paul. Al dibattito preserale, invece, saranno presenti l'ex amministratrice delegata di Hewlett-Packard, Carly Fiorina, l'ex governatore dell'Arkansas, Mike Huckabee, l'ex senatore Rick Santorum e l'ex governatore della Virginia, Jim Gilmore, che torna dopo aver mancato la 'qualificazione' dal secondo al sesto dibattito.

Dibattiti
Il dibattito di agosto fu visto, in media, da 24 milioni di telespettatori, un record per una trasmissione non sportiva. «Vedremo quanti soldi farà Fox senza di me, ok?» ha detto Trump. Kelly non ha commentato la decisione di Trump; quel che è certo è che, da quel dibattito, la sua fama è aumentata, secondo il Los Angeles Times. Secondo la media dei sondaggi di Real Clear Politics, Trump è in testa in Iowa con il 33,2%, davanti a Cruz con il 27,5%, Rubio con il 12%, Carson con il 7,2%, Paul con il 3,8% e Bush con il 3,7 per cento.

(Con fonte Askanews)