18 agosto 2019
Aggiornato 16:30
Sei Eurostar sono stati bloccati o dovuti rientrare in stazione

Francia, migranti sui binari bloccano l'Eurotunnel

Sei treni Eurostar sono rimasti bloccati o sono dovuti rientrare nella stazione di partenza, nella notte tra martedì e mercoledì, a causa dell'intrusione sui binari di alcune persone - con ogni probabilità migranti - nel tunnel sotto la Manica, dalla parte francese

LILLA (askanews) - Sei treni Eurostar sono rimasti bloccati o sono dovuti rientrare nella stazione di partenza, nella notte tra martedì e mercoledì, a causa dell'intrusione sui binari di alcune persone - con ogni probabilità migranti - nel tunnel sotto la Manica, dalla parte francese.

Treni bloccati
Alla fine, «un treno è ripartito verso Parigi, un altro verso Londra e altri tre sono arrivati» nella capitale britannica, ha indicato alle 5 del mattino un responsabile della comunicazione della compagnia ferroviaria Eurostar, i cui treni assicurano i collegamenti tra Londra, Parigi e Bruxelles. Per un Parigi-Londra partito martedì alle 19.42 dalla capitale francese e bloccato dalle 21.30 «la situazione è effettivamente complicata», ha rivelato questo responsabile. Cibo e acqua sono stati distribuiti ai passeggeri che trasporta. Bloccato circa quattro ore in prossimità dell'ingresso nel tunnel, il convoglio è stato rimorchiato intorno alle 2 nella stazione di Calais-Frethun. «Abbiamo notato poliziotti salire in fretta e furia sul treno», ha rivelato Clothilde, 23 anni, una ragazza francese che abita a Londra, «Non abbiamo visto immigrati ma sapevamo che erano sul tetto e per questo hanno atteso l'arrivo di un elicottero per controllare la situazione».