25 luglio 2021
Aggiornato 18:30
Guerra all'ISIS

Le forze irachene avanzano su Tikrit

Un comandante iracheno ha reclamato il sostegno aereo da parte della coalizione internazionale per accelerare la conquista delle città settentrionale dell'Iraq, sotto controllo dell'Isis da nove mesi.

TIKRIT (askanews) - Le forze irachene continuano la loro avanzata su Tikrit, anche se molto lentamente, a causa delle centinaia di mine piazzate sul percorso dai jihadisti dello Stato Islamico. Un comandante iracheno ha reclamato il sostegno aereo da parte della coalizione internazionale per accelerare la conquista delle città settentrionale dell'Iraq, sotto controllo dell'Isis da nove mesi.
«La progressione è lenta ma costante», ha indicato il generale Abdelwahab al-Saadi, uno dei comandanti dell'offensiva lanciata il 2 marzo per riprendere Tikrit, città natale di Saddam Hussein, situata circa 160 chilometri a nord di Baghdad.
L'appoggio dell'aviazione irachena non è sufficiente e soprattutto è imprecisa, tanto che in alcuni casi ha sbagliato obiettivi e colpito soldati iracheni.
Secondo il generale Saadi, «l'assenza di aerei della coalizione nei cieli di Tikrit è politica», legata al fatto che l'Iran è implicato nell'offensiva in corso, guidata dal generale Ghassem Souleimani, capo dei Guardiani della Rivoluzione iraniana, ciò che indispone non poco Washington.

Soldati addestrati da Turchia per strappare Mosul all'Isis
Le forze armate turche hanno iniziato ad addestrare i combattenti sunniti iracheni in vista dell'offensiva militare per riconquistare Mosul, controllata dai jihadisti dello Stato islamico (Isis) dallo scorso giugno. Secondo quanto riferito dal governatore di Mosul, Asil Nujaifi, gli esperti militari turchi sono operativi in diverse basi del Paese.
Secondo quanto riportato oggi dall'agenzia di stampa turca Anadolou, il governatore ha anche sollecitato Ankara a garantire armi alle truppe irachene: «Abbiamo chiesto alla Turchia di inviare armi alle nostre truppe attraverso il premier iracheno Haider Al-Abadi e il ministro della Difesa Khaled Al-Obeidi».
Le forze di sicurezza irachene hanno lanciato il 2 marzo scorso un'offensiva per riconquistare Tikrit, in vista dell'operazione contro Mosul, roccaforte dell'Isis in Iraq.