19 novembre 2019
Aggiornato 14:00
Reali di Spagna

Juan Carlos non vedrà il giuramento di Felipe

Lo ha annunciato il Palazzo reale che intende così dare «un più grande ruolo» al nuovo sovrano. Juan Carlos affiancherà invece il nuovo re Felipe VI e la consorte Letizia, quando si affacceranno dal balcone della Zarzuela per salutare i madrileni dopo aver attraversato la capitale in automobile. Non ci sarà neanche l'infanta Cristina, accusata di frode.

MADRID - Il re di Spagna, Juan Carlos, sarà assente al giuramento del figlio Felipe: lo ha annunciato oggi il Palazzo reale che intende così dare «un più grande ruolo» al nuovo sovrano. Juan Carlos affiancherà invece il nuovo re Felipe VI e la consorte Letizia, quando si affacceranno dal balcone della Zarzuela per salutare i madrileni dopo aver attraversato la capitale in automobile.

Il principe Felipe, 46 anni, presterà giuramento il 19 giugno davanti ai deputati e ai senatori riuniti. Alla cerimonia che si terrà al mattino alla Camera dei deputati, assisteranno invece la nuova principessa ereditaria Leonor, di 8 anni, la sorellina Sofia, di 7, la regina Sofia, l'infanta Elena, sorella maggiore di Felipe, e le due sorelle di Juan Carlos, Pilar e Margarita. Assente anche l'infanta Cristina che, accusata di frode fiscale e riciclaggio in connessione con l'inchiesta per corruzione in cui è coinvolto il marito, Inaki Urdangarin, è ormai tenuta lontana dalle attività ufficiali della famiglia.

DOPO GIURAMENTO, FELIPE ANDRà IN CORTEO A PALAZZO REALE - Il futuro re di Spagna Felipe VI presterà giuramento davanti alle Cortes (Camera e Senato) il 19 giugno. Al termine della cerimonia, il nuovo sovrano insieme alla moglie Letizia si recheranno, sotto alta sorveglianza, in corteo alla Zarzuela, il Palazzo reale, dove è previsto un ricevimento: lo ha annunciato oggi il presidente della Camera dei deputati, Jesus Posada.

«Il giuramento avrà luogo verso le 10,30-11», ha precisato Posada. «Poi ci sarà una parata militare» nei pressi della Camera dei deputati seguita «da un ricevimento a Palazzo reale», ha aggiunto. Al contrario dell'investitura di Juan Carlos il 22 novembre 1975, l'intronizzazione di Felipe si svolgerà in assenza di invitati stranieri e non è prevista nessuna celebrazione religiosa.

Per garantire la sicurezza del corteo reale, il livello di allerta terrorista è stato innalzato da 2 a 3 su una scala di 4, ha precisato il ministero dell'Interno. Il livello 3 comporta l'attivazione di unità di sicurezza speciali e di riserva per «il controllo dei luoghi di affluenza di massa e la protezione delle infrastrutture critiche», ha spiegato il ministero.