11 dicembre 2019
Aggiornato 14:00
Nuova udienza fissata per martedì prossimo

Strauss-Kahn è fiducioso sull'archiviazione

Oggi è previsto un incontro tra il Procuratore, l'accusatrice e il suo Legale. New York Post: «Il Procuratore chiederà di far cadere le accuse»

PARIGI - Dominique Strauss Kahn «è ottimista e fiducioso» sulla possibilità di un'archiviazione delle accuse di stupro mosse dalla cameriera del Sofitel Hotel di New York. Lo ha dichiarato uno dei due difensori dell'ex direttore del Fondo monetario internazionale, William Taylor, al quotidiano francese Le Parisien.
«Strauss Kahn spera di potere uscire da questo incubo che dura dal 14 maggio», ha sottolineato l'avvocato. Secondo il legale, il referto medico in cui si parla di violenza sessuale «non dimostra che Nafissatou Diallo è stata ferita durante la presunta aggressione... La ferita alla spalla non è stata medicalmente diagnostica», ha aggiunto Taylor, sottolineando che «il rossore alla vagina, che viene evidenziato nel referto, può essere stato causato da un rapporto sessuale avvenuto anche nei giorni precedenti, da un'irritazione o da un'infezione».
Il procuratore Cyrus Vance ha convocato per oggi la donna, Nafissatou Diallo, e il suo avvocato.

New York Post: «Il Procuratore chiederà di far cadere accuse» - All'udienza fissata per martedì prossimo, 23 agosto, il procuratore di Manhattan chiederà al giudice di far cadere tutte le accuse contro l'ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Dominique Strauss-Kahn. E' quanto scrive oggi il tabloid Usa New York Post, citando fonti vicine al procuratore Cyrus Vance. In questo caso, Strauss-Kahn sarebbe libero di lasciare il Paese e tornare in Francia.
Secondo il New York Post, il procuratore sosterrà in aula che le accuse di stupro mosse dalla cameriera del Sofitel Hotel di New York contro Strauss-Kahn non possono essere provate «oltre ogni ragionevole dubbio». Il procuratore ha convocato per domani la donna, Nafissatou Diallo, e il suo avvocato.