10 dicembre 2019
Aggiornato 13:30
Caso Strauss-Kahn

L'Air France smentisce il «divieto di hostess» su voli Dsk

La notizia era stata pubblicata dal quotidiano «Le Parisien». Anche il sindacato degli assistenti di volo di Air France ha smentito

PARIGI - La compagnia aera francese ha smentito di aver dato istruzioni perché gli equipaggi sui voli in cui era presente Dominique Strauss-Kahn fossero organizzati in modo che l'ex presidente del Fondo Monetario Internazionale non venisse a contatto con le assistenti di volo.

La notizia era stata pubblicata questa mattina dal quotidiano Le Parisien, secondo il quale l legali della donna che accusa Dsk di stupro avevano lanciato un appello al personale femminile di Air France perché testimoniasse su eventuali comportamenti anomali durante i suoi viaggi aerei.
Il quotidiano ha inoltre pubblicato una lettera anonima - scritta in inglese - nella quale si afferma che il vettore avrebbe ordinato già da tempo che gli assistenti di volo fossero esclusivamente di sesso maschile in seguito a ripetute lamentele da parte di passeggeri e impiegati della compagnia.

Anche il sindacato degli assistenti di volo di Air France ha smentito la notizia, sottolineando inoltre di non aver ricevuto alcuna lamentela riguardo a presunti «comportamenti inappropriati» di Strauss-Kahn.

L'ex presidente dell'Fmi sarà in tribunale a New York il prossimo 23 agosto, data nella quale il giudice - che aveva già orinato al scarcerazione di Dsk, ancora formalmente indagato -deciderà probabilmente di archiviare il caso data la scarsa credibilità dell'accusatrice, Nafissatou Diallo.