13 novembre 2019
Aggiornato 03:30
Crisi libica

Il figlio di Gheddafi avverte la coalizione: non vincerete mai

Saif al Islam alla tv francese: «Chiedere a mio padre di andare via è una barzelletta, noi non ci arrenderemo mai»

TRIPOLI - Muammar Gheddafi non ha alcuna intenzione di lasciare il potere e per gli alleati della Nato e i ribelli libici non c'è alcuna possibilità di vittoria in Libia. Saif al Islam, terzo figlio del colonnello, sceglie l'emittente francese Tf1 per inviare un nuovo messaggio a chi vuole cambiare lo status quo nel paese nordafricano. «Non vincerete mai, non avete nessuna chance, avete zero possibilità di vincere questa guerra», ha spiegato.

Tripoli sarebbe disposta a fare delle concessioni ai ribelli, ma l'addio di Gheddafi al potere è escluso. «Se volete democrazia, elezioni o una nuova Costituzione siamo d'accordo. Ma chiedere a mio padre di andarsene è una barzelletta. Noi non ci arrenderemo mai, lotteremo perché questo è il nostro paese», ha avvertito Saif al Islam.

Rivolto alla Francia, il figlio del colonnello ha ribadito la disponibilità a negoziare un accordo sul petrolio. «Se ce l'avete con noi per il petrolio, allora non avete che da parlarci, dai ribelli non avrete mai nulla perché non vinceranno mai», ha affermato prima di confermare che l'Occidente sarà obiettivo di possibili rappresaglie. «Noi dobbiamo lottare per il nostro paese e voi per quanto ci riguarda siete degli obiettivi legittimi», ha avvertito.