1 agosto 2021
Aggiornato 15:00
Studio scientifico

Raddoppiato il numero di diabetici nel mondo dal 1980

Lo rivela la rivista scientifica britannica «The Lancet». Superata la soglia dei 350 milioni di malati

LONDRA - Il numero di persone che soffre di diabete è più che raddoppiato nel mondo dal 1980, superando la soglia dei 350 milioni di malati. Lo rivela la rivista scientifica britannica The Lancet. Il numero di adulti colpiti dal diabete è passato da 153 milioni nel 1980 a 347 milioni nel 2008, sottolinea uno studio realizzato da ricercatori dell'Imperial College di Londra e dell'Università statunitense di Harvard.

RESPONSABILE DI 3 MILIONI DI MORTI - Il diabete - malattia cronica caratterizzata dalla presenza di livelli anomali di glucosio nel sangue - può causare malattie cardiache, infarti e, in particolare, condizionare la salute di reni, nervi e occhi. Il diabete è responsabile ogni anno della morte di tre milioni di persone nel mondo. «Il nostro studio mostra che il diabete si diffonde quasi ovunque nel monde», ha dichiarato Majid Ezzati, dell'Imperial College di Londra, coautore dello studio.
Il numero di diabetici è cresciuto nella maggior parte dei Paesi del Pacifico molto più che altrove nel mondo, secondo lo studio: nelle Isole Marshall, una donna su tre e un uomo su quattro soffrono di diabete. I Paesi dell'Europa occidentale hanno registrato un aumento più lento della diffusione del diabete nella popolazione.