17 agosto 2019
Aggiornato 18:30
Lo scandalo Strauss-Kahn

L'Avvocato dell'ex direttore del Fmi ottimista su assoluzione

Benjamin Brafman ad Haaretz: «Il mio assistito si dichiarerà non colpevole»

NEW YORK - Prima 'confessione' di uno dei due avvocati di Dominique Strauss-Kahn dallo scoppio della vicenda, il 14 maggio scorso. In un'intervista rilasciata al quotidiano israeliano Ha'aretz, Benjamin Brafman ha manifestato ottimismo in previsione del processo all'ex direttore del Fondo monetario internazionale (FMI), accusato di molestie sessuali e tentato stupro da una cameriera dell'hotel Sofitel di New York. Strauss-Kahn è stato formalmente incriminato di sette capi d'imputazione.

«Si dichiarerà non colpevole e alla fine sarà rilasciato», ha dichiarato Brafman in questa intervista, concessa in concomitanza con in viaggio in Israele per ragioni familiari. Il legale ha dunque rivelato parte della strategia di difesa che presenterà il team di 'DSK', il 6 giugno prossimo nel corso di un'udienza formale in previsione di un processo, che dovrebbe iniziare dopo alcuni mesi.
Ma su cosa si fonda l'ottimismo di questo principe del foro newyorchese che ha difeso, fra gli altri, Michael Jackson e il rapper Jay Z?. «Nulla è certo, ma da quello che comprendo dell'inchiesta, (Strauss-Kahn) sarà liberato (...) Mi ha molto impressionato. Malgrado le circostanze, regge bene il colpo», ha insistito l'avvocato, che non è tuttavia riuscito a evitare il carcere al suo assistito al termine di un'udienza di fronte al giudice Melissa Jackson.

Critiche alla stampa francesce - Venerdì per il rilascio su cauzione di Strauss-Kahn che aveva appena trascorso quattro giorni nella prigione di Rikers Island, è stato l'altro avvocato, William Taylor, a condurre in porto l'iniziativa legale. L'ex direttore del Fmi, ha svelato Benjamin Brafman, che ha 62 anni e conosce personalmente il suo assistito, è «molto critico nei confronti della stampa francese, visto che è accusato di fatti che non ha commesso». Accuse anche dall'avvocato che non ha gradito che la stampa transalpina abbia descritto DSK come «un maniaco sessuale».
Brafman è infine tornato sul contesto della vicenda Strauss-Kahn, sottolineando che inquirenti e autorità conoscono «forti pressioni per agire in modo aggressivo quando trattano con personaggi» in vista. Dominique Strauss-Kahn è stato liberato su cauzione venerdì e risiede temporaneamente in un appartamento nella zona sud di Manhattan.