2 agosto 2021
Aggiornato 07:00
Dopo l'uccisione di Osama Bin Laden

Obama: Vogliamo sferrare il colpo di grazia ad al Qaida

Intervista alla CBS per il Presidente americano: I documenti sequestrati «possono condurre ad altri terroristi»

WASHINGTON - Dopo l'uccisione di Osama bin Laden, gli Stati Uniti hanno la possibilità di portare il «colpo di grazia» ad al Qaida e intendono sfruttarla. E' quanto ha detto il presidente Barack Obama in un'intervista alla rete televisiva Cbs, confidando nella chance di sfruttare le preziose informazioni sulla rete terroristica contenute nella documentazione trovata nel covo di Bin Laden ad Abbottabad, in Pakistan. Ma «questo non significa che sconfiggeremo definitivamente il terrorismo», ha sottolineato l'inquilino della Casa Bianca. «Significa che abbiamo una possibilità, io penso, di sferrare il colpo di grazia a questa organizzazione».

Il presidente Usa ha spiegato che servirà «del tempo» per sfruttare le informazioni ottenute durante l'operazione che ha portato all'uccisione di Bin Laden. Queste informazioni «possono condurre ad altri terroristi che ricerchiamo da tempo», ha affermato. «Ora abbiamo l'opportunità - non lo abbiamo ancora fatto - ma abbiamo l'opportunità reale di sconfiggere al Qaida almeno in questa regione di frontiera tra il Pakistan e l'Afghanistan», ha spiegato ancora Obama.