12 luglio 2020
Aggiornato 01:30
Camera USA

Afghanistan, fondi supplementari per la guerra

I fondi serviranno per sostenere la nuova strategia elaborata da Obama. Il testo passa con il voto dei Repubblicani. Oltre 100 i Democratici contrari

WASHINGTON - La Camera dei rappresentanti Usa ha approvato ieri la proposta di un finanziamento supplementare della guerra in Afghanistan, dopo che il Pentagono ha lamentato una carenza di fondi per sostenere i rinforzi richiesti nell'ambito della nuova strategia elaborata dal presidente Barack Obama.
I deputati americani hanno approvato il progetto di legge con 308 voti favorevoli e 114 contrari. Più di un centinaio di democratici hanno votato contro il testo, che è stato adottato grazie al voto dei repubblicani. Il testo ora sarà inviato alla Casa Bianca per la promulgazione.

Questo voto interviene con molte settimane di ritardo a causa, in particolare, delle divisioni sulla guerra fra gli esponenti della maggioranza democratica al Congresso.
Il Senato aveva respinto la settimana scorsa una prima versione del testo adottata dalla Camera, che prevedeva circa 20 miliardi di dollari di finanziamento per spese non militari, oltre ai 60 milioni di fondi già previsti. «Il governo afgano non ha dato prova di determinazione, affidabilità e capacità di giudizio», ha detto in occasione del dibattito il democratico David Obey, presidente della Commissione incaricata di distribuire i fondi federali.