23 gennaio 2020
Aggiornato 00:00
Afghanistan

Karzai va a Marjah, fulcro dell'offensiva contro i talebani

Per ottenere sostegno da anziani di comunità locali

KABUL - Il presidente afgano Hamid Karzai è andato oggi a Marjah, ex bastione talebano ed epicentro dell'offensiva congiunta, delle forze Nato e di quelle afgane, nella provincia di Helmand, nel sud dell'Afghanistan. E' la prima visita di Karzai nella zona dall'inizio dell'operazione Mushtarak, il 13 febbraio scorso.

Il presidente afgano, con al suo fianco i ministri degli Interni e della Difesa, nonché il comandante in capo delle forze Nato, il generale Usa Stanley McChrystal, ha incontrato in una moschea della città circa 300 anziani in rappresentanza delle comunità locali. Questi gli hanno rimproverato la presenza di soldati stranieri nelle loro città e la drammatica carenza di servizi. Karzai, per conquistare il loro appoggio, ha promesso la costruzione di scuole, strade ed ospedali.

«Sono qui per ascoltare i vostri problemi», ha detto il capo di stato afgano agli anziani. «Siete con me o contro di me? Mi darete il vostro appoggio?». Molti dei presenti hanno alzato la mano in segno di fedeltà.