23 gennaio 2020
Aggiornato 02:00
Incidente in Egitto

Sharm, circa 400 italiani in albergo

L'Ambasciata italiana: «Sistemati in hotel locali. Dimesso l'italiano ferito»

Sharm, circa 400 italiani in albergo
Sharm, circa 400 italiani in albergo ANSA

SHARM EL SHEIKH - Circa 400 degli italiani a bordo della nave della Costa Crociere coinvolta in un incidente a Sharm el Sheikh sono stati sistemati in strutture alberghiere egiziane. L'italiano rimasto ferito stamattina all'alba nell'incidente della nave Europa «è stato ricoverato brevemente all'ospedale di Sharm» ed «è stato già dimesso». Lo ha spiegato Andrea Orizio, incaricato d'Affari dell'ambasciata italiana al Cairo, parlando a Sky Tg24.

Il connazionale, ha spiegato il diplomatico italiano, ha riportato per fortuna «conseguenze fisiche lievi», mentre «più importanti quelle collegate allo shock psicologico collegate a questo scontro fortissimo contro la banchina». «Si tratta di un membro dell'equipaggio», ha detto Orizio, secondo cui il connazionale «dovrebbe essere rimpatriato a breve».

Alla crociera della nave Europa partecipavano circa 400 italiani, «305 passeggeri e 94 membri dell'equipaggio», ha spiegato il diplomatico, «che sono stati sistemati in strutture alberghiere della zona», grazie anche al rapido intervento dell'ambasciata e del consolato onorario a Sharm. La Costa li sta contattando per chiedere loro se preferiscano proseguire il soggiorno a Sharm in queste strutture oppure essere rimpatriati, dato che i danni riportati dalla nave sono tali da impedire il proseguimento della crociera.