31 marzo 2020
Aggiornato 04:30
Terremoto ad Haiti

Bill Clinton accolto da 200 manifestanti a Port-au-Prince

L'ex presidente USA, inviato speciale dell'ONU, è giunto nella capitale haitiana

PORT AU PRINCE - L'ex presidente americano Bill Clinton è arrivato alla sede del governo di Haiti, a Port-au-Prince, accolto da circa 200 manifestanti che chiedevano tende e aiuti, a più di tre settimane dal terremoto che ha devastato il Paese caraibico. Clinton è inviato speciale dell'Onu ad Haiti, con l'incarico di coordinare gli aiuti internazionali.

L'ex presidente americano è entrato nella sede del governo haitiano, mentre i manifestanti, giunti dal quartiere di Pont-Rouge, nel nord della capitale, si lamentavano delle condizioni in cui sono costretti a vivere. «I nostri bambini bruciano a causa del sole. Noi abbiamo il diritto alle tende, abbiamo il diritto agli alloggi», ha detto Mentor Natasha, 30, una giovane madre di due bambini.

I manifestanti si sono rivolti senza animosità verso Bill Clinton, cercando di farsi ascoltare dal nuovo coordinatore degli aiuti internazionali per Haiti.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal