24 gennaio 2020
Aggiornato 05:00
Esteri. Afghanistan

Ancora difficoltà per Karzai, bocciati 10 ministri

Il Parlamento approva la nomina di Zalmay Rasul al ministero degli Esteri

KABUL - Ancora una battuta d'arresto per il presidente afgano Hamid Karzai, che sta cercando di formare il suo nuovo governo prima della conferenza internazionale sull'Afghanistan in programma a Londra il prossimo 28 gennaio. Il Parlamento di Kabul ha infatti bocciato oggi dieci dei 17 candidati presentati da Karzai per coprire i rimanenti dicasteri del suo governo; altre sette nomine erano state approvate il 2 gennaio scorso, mentre non è stata avanzata alcuna candidatura per il ministero dell'Energia e delle Risorse idriche.

Due posti chiave sono stati comunque approvati - Zalmay Rasul al ministero degli Esteri e Habibullah Ghalib come ministro della Giustizia -, mentre il Parlamento ha respinto i nomi di due delle tre donne proposte da Karzai per i ministeri della Salute pubblica e delle Pari opportunità. Approvata invece la nomina di Amina Afzali a ministro del Lavoro e degli Affari Sociali.