9 dicembre 2019
Aggiornato 22:30

Presto 9mila marines USA nella provincia di Helmand

Dopo l'annuncio di Obama martedì sulla revisione strategica

WASHINGTON - Oltre 9mila marines americani saranno dispiegati nella provincia dell'Helmand (sud del paese) nei giorni successivi all'annuncio - previsto per martedì - del presidente Barack Obama sulla nuova strategia per l'Afghanistan. Lo scrive il Washington Post.
Il quotidiano, che cita autorevoli fonti statunitensi, assicura che tali rinforzi - che di fatto raddoppieranno gli effettivi americani nell'Helmand - partiranno dopo l'annuncio di Obama alla nazione dalla prestigiosa accademia militare di West Point (nello stato di New York).

L'obiettivo è che l'esercito americano riprenda il controllo di una provincia diventata negli ultimi mesi una roccaforte degli insorti talebani. Stando alla ricostruzione del Post, un migliaio di istruttori militari saranno inviati entro il febbraio del 2010 nella stessa zona.

«I primi a partire saranno i marines» ha dichiarato ieri davanti ai soldati in Afghanistan il generale James Conway, comandante del corpo dei Marines, citato dal quotidiano di Washington.

Dietro richiesta dei suoi vertici militari, Obama è impegnato da oltre tre mesi in una revisione strategica sull'Afghanistan: il generale Stanley McChrystal gli ha chiesto 40mila uomini supplementari, come rinforzo ai 68mila soldati già impegnati sul terreno al fianco dei 42mila degli altri contingenti.

I media americani prevedono che Obama alla fine annuncerà l'invio di 34mila militari aggiuntivi, visto che negli ultimi mesi i guerriglieri talebani hanno inflitto pesanti perdite alle truppe alleate.