17 agosto 2019
Aggiornato 23:00
Esteri. Iran

E' scomparso Mahmud Vahidnia, lo studente che sfidò Khamenei

Tre giorni fa ha attaccato l'ayatollah durante un incontro

TEHERAN - Sarebbe scomparso dalla circolazione Mahmud Vahidnia, studente iraniano, dopo aver osato criticare l'ayatollah supremo. Diversi siti web iraniani, incluso il sito ufficiale della guida iraniana Ali Khamenei, danno conto di un incontro insolito fra l'ayatollah e lo studente, il quale ha usato attaccare pubblicamente l'establishment. Secondo il sito web della università di Sharif, il giovane è da giovedì sera in custodia dei servizi segreti delle Guardie della Rivoluzione, notizia però non confermata.

I fatti, secondo il sito di Radio freeEurope e vari altri siti, risalgono al 28 ottobre quando l'ayatollah ha incontrato alcuni studenti a Teheran nella sua residenza nel nord della capitale, in vista della Terza conferenza nazionale delle Giovani Elite. In quell'incontro, come riportato dalle agenzie, il leader supremo ha detto che mettere in dubbio il risultato delle elezioni del 12 giugno (ovvero la rielezione del presidente Mahmud Ahmadinejad) è «un reato».

Il giovane, all'inizio chiamato «uno studente di matematica all'università di Sharif, vincitore alle Olimpiadi nazionali di matematica», si è alzato a parlare dopo i discorsi ufficiali, ma prima del discorso di Khamenei.

Secondo i siti, lo studente che più tardi alcuni hanno identificato come Mahmud Vahidnia, si è alzato a criticare il leader iraniano, la copertura data dai media agli eventi, la repressione post elettorale e le censure della stampa riformista. Il discorso del giovane sarebbe durato una ventina di minuti. Avrebbe anche detto a Khamenei di non ricordare critiche stampate sui giornali del suo operato, osservando che è diventato un idolo, e che siccome è lui stesso a nominare il capo della tv di stato, deve essere considerato responsabile dei servizi privi di obbiettività che questa trasmette.

Secondo il sito ufficiale di Khamenei, il leader iraniano ha replicato che le critiche sono le benvenute, e che sa che sono numerose.

Il sito Mowj, che trasmette notizie del movimento «verde» di opposizione, ha scritto che alcuni dei partecipanti al dibattito hanno incoraggiato lo studente ma che le telecamere sono poi state spente per qualche minuto. Secondo Mowj, lo studente è poi stato circondato dai servizi di sicurezza.