20 settembre 2019
Aggiornato 18:30
Ricerca «Age Concern» pubblicata dal Daily Mirror

Bye bye cimitero, gli inglesi sognano altri luoghi di sepoltura

Sondaggio: 55% dei britannici chiede un'alternativa al cimitero. Il 30% si rifiuta persino di parlarne

LONDRA - Un'alternativa al cimitero, dal traguardo di un circuito di Formula 1 all'isola deserta. E' l'ultimo trend nel Regno Unito, farsi seppellire in luoghi insoliti come rivela una ricerca «Age Concern» pubblicata dal Daily Mirror. La maggior parte degli inglesi preferisce non farsi tumulare nei posti tradizionali e sogna invece mete - finali - più esotiche, come un luogo di vacanza o dell'infanzia, addirittura il proprio giardino.

Sul totale degli intervistati (il campione è di 2.086 persone), il 55% boccia cimiteri e camposanti a favore dell'altrove. Fra le proposte più bizzarre: il deserto, il punto di partenza dell'autodromo di Le Mans, una discarica. Sharon Dobson dell'associazione Age Concern, però, spiega: «La nostra ricerca mette in luce che, anche se molti di noi hanno idee interessanti sul luogo di sepoltura, alla fine sono destinate a cadere invano se non si fanno progetti per tempo».

Da quello che emerge, infatti, solo il 10% degli inglesi hanno già fatto piani definitivi per il funerale, mentre il 30% si rifiuta persino di parlarne.