20 novembre 2019
Aggiornato 03:30
Mondo. Golpe Honduras

Honduras: Micheletti pronto a dialogare con Zelaya

Per uscire dalla crisi politica attraversata dal paese. Mediatore il presidente del Costarica Arias

TEGUCIGALPA - Roberto Micheletti, capo del governo provvisorio che ha rovesciato il presidente dell'Honduras Manuel Zelaya, è pronto a riprendere il dialogo con la mediazione del presidente del Costarica, Oscar Arias. Lo hanno riferito diversi esponenti politici honduregni.

Abbiamo ottenuto l'impegno di Micheletti a favore di una ripresa del dialogo nel quadro (della proposta del presidente Arias) o non importa in quale altro quadro» per uscire dalla crisi politica attraversata dal paese. L'ha dichiarato alla stampa il candidato alla presidenza del Partito Liberale Elvin Santos, al termine di una riunione con Micheletti.

Santos parlava a nome di quattro candidati alla presidenza, che si sono incontrati ieri sera con Roberto Micheletti per tentare di instaurare un dialogo tra quest'ultimo e Manuel Zelaya, sempre trincerato nei locali dell'ambasciata del Brasile a Tegucigalpa.

Dopo la riunione, i quattro candidati sono andati anche all'incontro col presidente deposto, per colloqui che sono cominciati alle 19 localali circa (le 3 di questa notte in Italia), secondo un fotografo dell'Afp.

Il ministero degli affari esteri dell'Honduras ha da parte sua diffuso un comunicato che conferma che «il governo ha accettato la proposta dell'ex-presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter di rendere visita al paese nei prossimi giorni, nel quadro di una missione integrata dal presidente del Costarica Oscar Arias e del vicepresidente di Panama, Juan Carlos Varrela».