20 gennaio 2022
Aggiornato 21:30
Esteri. Nucleare nordcoreano

Nordcorea: Usa pronti a colloqui bilaterali diretti su nucleare

Obiettivo è la «denuclearizzazione» di Pyongyang

WASHINGTON - Gli Stati Uniti, per bocca del portavoce del Dipartimento di Stato, Philip Crowley, si sono detti disponibili per la prima volta con chiarezza a colloqui bilaterali con la Corea del Nord, «sperando che questo possa convincerla a tornare al tavolo dei colloqui a sei». L'obiettivo, ha precisato Crowley, è l'avvio da parte di Pyongyang di misure che vadano verso la «denuclearizzazione».

Non è stato precisato quando e dove potrebbe aver luogo il primo incontro, ma alcune fonti indicano la capitale cinese ad inizio ottobre. A guidare la delegazione americana sarà probabilmente Stephen Bosworth, inviato speciale di Barack Obama per la Corea del Nord.

Pyongyang si era ritirata dai colloqui a Sei (con Usa, Cina, Giappone, Russia, Corea del sud e) dopo aver ricevuto pesanti critiche dalla comunità internazionale per aver compiuto un test nucleare sotterraneo e diversi lanci missilistici.