13 novembre 2019
Aggiornato 19:00
Elezioni Iran

Giornale filo-regime accusa Khatami: «Vuole destabilizzare»

«Strategia preparata in anticipo da Occidente»

TEHERAN - Il più autorevole quotidiano conservatore iraniano «Kayhan« ha denunciato con forza il progetto di referendum proposto dall'ex presidente riformista Mohammad Khatami per uscire dalla crisi attuale.

«Con la proposta di un referendum - si legge nell'editoriale - essi perseguono una strategia preparata in anticipo dall'Occidente per destabilizzare» il regime iraniano. Il direttore del quotidiano, Hossein Shariatmadari, che ha firmato l'editoriale, è stato nominato dalla guida suprema, l'ayatollah Ali Khamenei. «L'obiettivo di questo scenario è di alimentare la tensione. Una speranza che gli amici di Khatami non vedranno realizzarsi», assicura Shariatmadari. Tutta questa agitazione avrà come risultato quello di creare «un'enorme tempesta che finirà per travolgere i nuovi ipocriti».

Ieri l'ex presidente Khatami aveva proposto «l'organizzazione di un referendum» come «l'unica soluzione per uscire dalla crisi attuale», quella determinata dalla rielezione del presidente Mahmoud Ahmadinejad.