25 febbraio 2020
Aggiornato 14:30
Cecenia

Trovata morta la collaboratrice di Ong Memorial rapita

Corpo rinvenuto in Inguscezia secondo fonti citate da Interfax

MOSCA - E' stata ritrovata morta in Inguscezia la collaboratrice dell'Ong Memorial rapita oggi nella capitale cecena Grozny. Secondo fonti citate dall'agenzia russa Interfax, il corpo di Natalya Estemirova è stato ritrovato «in un distretto dell'Inguscezia», la repubblica caucasica che confina con la Cecenia.

Estemirova, di cui da stamattina non si avevano più notizie, era una 'veterana' della raccolta di materiali su rapimenti, scomparse ingiustificate, torture e uccisioni dopo lo scoppio della seconda guerra, quella voluta da Vladimir Putin nel 1999. Secondo un suo collega di Memorial, Aleksandr Cherkesov, Estmirova aveva di recente denunciato un'esecuzione arbitraria, cosa che aveva irritato molto le autorità locali filorusse.