21 aprile 2024
Aggiornato 22:30

In Israele ultraortodossi chiedono bus separati per donne e uomini

Protestano laici e religiosi: «Israele non è l'Iran»

Gerusalemme - Autobus separati per uomini e donne. La richiesta viene dagli ultraortodossi israeliani (haredim), che due giorni fa sono scesi in piazza a Gerusalemme per chiedere all'azienda Egged e al ministero dei Trasporti di introdurre linee di trasporto separate nei quartieri della città dove la maggioranza degli abitanti è appunto haredim.

Stando a quanto riferisce Ynet, il sito del giornale di Tel Aviv Yediot Ahronot, i manifestanti sono stati affrontati all'inizio della protesta da altre decine di dimostranti, laici e religiosi, che si oppongono a tale misura. I contro-manifestanti hanno esposto striscioni con su scritto: «Non fate diventare Israele come l'Iran» e «Dateci mezzi di trasporto non separati».