26 settembre 2018
Aggiornato 02:00

Ronaldo, una «macchina» da soldi. Ecco quanto renderà CR7 al gruppo Fca

Perché alla fine Marchionne ha spinto per Ronaldo più di tutti? Abbiamo calcolato quanto potrà rendere, davvero, il marchio CR7 a Fca
Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (EPA/FRIEDEMANN VOGEL)

TORINO - L'operazione costerà alla Juventus circa 250 milioni di euro in quattro anni: in molti, in questi giorni, avanzano critiche sulla moralità di un investimento simile sottovalutando le potenzialità industriali di Cristiano Ronaldo. Un operaio del gruppo Fca ha polemizzato, sostenendo che lui guadagna 7 centesimi al minuto mentre il suo prossimo collega del gruppo, con altra mansione, 57 euro. Il giocatore portoghese, 33 anni, rappresenta per Fca l'acquisto di un ramo d'azienda, perché in sé lui è una fabbrica. Cristiano Ronaldo è un giocatore di calcio, il più famoso del pianeta, ma è soprattutto CR7, il fenomeno mediatico più esplosivo di tutti i tempi. Può non piacere, può essere immorale, ma è così. Tutta Italia sta parlando dell'affare: a Torino la proporzione tra la speranza che arrivi il calciatore e quella che vengano assegnate le Olimpiadi del 2026 non lascia scampo, con una proporzione di mille a uno. Eppure le Olimpiadi generano 3 miliardi di euro; ma, evidentemente Cristiano Ronaldo potrebbe generare perfino di più.

Quanto renderà CR7
122 milioni di «amici» su Facebook:, 74 milioni su Twitter e 133 milioni su Instagram. Lewis Hamilton si ferma, sempre su Facebook, a 4,6. Roger Federer 15 milioni. Luigi Buffon 5 milioni. Sergio Ramos, 23 milioni. La Juventus Fc, una delle squadre più famose del mondo, 32 milioni. Real Madrid, 109 milioni. Soprattutto: la Ferrari, marchio di punta del gruppo Fca, vanta appena 4,6 milioni di fan. Tutto ciò che fa, dice, ma soprattutto usa Cristiano Ronaldo genera una reazione commerciale, e quindi industriale. Secondo Giovanni Sartori è stato l'avvento della televisione a segnare il passaggio da Homo Sapiens a Homo Videns. A causa della televisione, afferma Sartori, per la prima volta nella storia l'immagine predomina e prevale sulla parola, andando a mutare completamente la comunicazione e i meccanismi di comprensione tra gli esseri umani. Il predominio dell'immagine sulla parola ha minato il cosiddetto pensiero astratto e l'attività simbolica propria dell'essere umano. Traducendo in cifre l'analisi antropologica del defunto Sartori, significa 280 milioni di dollari, incassati dal calciatore anche grazie ai social.

Ronaldo, Alfa e Maserati
La Fca ha dichiarato che il giocatore portoghese diventerà l'uomo immagine dell'intero gruppo. Non una novità, se si pensa alla battente pubblicità con cui fu sfruttata l'immagine di Michael Schumacher, messo a guidare anche la Fiat Panda. Ma quanto genera, in termini economici, Cristiano Ronaldo ai soggetti economici di cui è sponsor? Il calciatore portoghese ha legato la sua immagine a industrie di alta gamma, che vantano costi di produzione medio-bassi dei loro prodotti se raffrontati ai prezzi di vendita sul mercato. Marchi quindi che generano un plusvalore avente, almeno, un fattore dieci: vestiario, profumi in particolare, prodotti legati alla bellezza maschile. Il discorso cambia se Ronaldo, senza abbandonare gli antichi sponsor, passerà a reclamizzare Alfa Romeo, Maserati, Jeep, Fiat, e altri marchi del gruppo. Analizzando i programmi industriali prospettati da Sergio Marchionne – ovvero l'uomo che, ben più degli Agnelli, ha dato il via libera all'acquisto di Cristiano Ronaldo – è probabile che il calciatore leghi la sua immagine soprattutto ad Alfa e Maserati. Fca sta trasformando la sua produzione, adattandosi ad un mercato che da almeno dieci anni privilegia i prodotti di alta gamma. Si pensi al termine definitivo della produzione di Mito e Punto, modelli che non saranno sostituiti.

Quante auto dovrà «vendere» Ronaldo?
Ma quante auto dovrebbe «vendere» Cristiano Ronaldo per ammortizzare il suo ingaggio e, possibilmente, creare una catena positiva che generi anche lavoro tra quei lavoratori del gruppo Fca che denunciano la sproporzione tra il loro, misero, stipendio, e quello stratosferico del campione portoghese? Mediamente, ma numeri esatti non ne esistono, il margine di profitto per Fca su un'auto di alta gamma è compreso tra il sei e l'otto per cento. Cristiano Ronaldo dovrebbe quindi far vendere a Fca almeno 50mila auto di valore compreso tra i 60mila e i 100mila euro. Ovvero, le proiezioni di mercato di Marchionne relative a Alfa Romeo e Maserati nei prossimi cinque anni. Ovvero la cosiddetta «saturazione degli impianti», ovvero nessun licenziamento dei 60mila tra i 60mila lavoratori del gruppo, da lustri gravato dalla cassa integrazione. Sono ovviamente calcoli grezzi, ma indicativi dell'investimento in essere.

Vincere la Champions per vendere le Alfa
E' possibile che Ronaldo generi questi numeri? Molto dipenderà dalle vittorie sportive del club, ovvero della Juventus Fc. Se vincerà la Champions League, come sta tentando di fare da molti anni, allora i numeri sopra citati potrebbero diventare realtà. In caso contrario, vi sarebbe solo un piccolo effetto sul mercato italiano, peraltro ormai saturo anche nell'alta gamma. I mercati da aggredire sono quelli asiatici, dove Ronaldo è molto più famoso della Juventus. Di fatto è lui che sponsorizza il suo club. ll titolo della società bianconera accelera in chiusura e archivia la giornata di ieri a quota 0,6875 euro (+3,2%), cioè ai massimi degli ultimi quattro mesi, mentre nelle prime ore di contrattazioni la crescita è stata pari al 5,89% a 0,73 euro per azioni.