10 luglio 2020
Aggiornato 21:30
Petrolchimico

Total «a scuola» di raffinazione da ENI

I due gruppi hanno firmato un accordo di licenza per il diritto di uso della tecnologia Est (Eni Slurry Technology) sviluppata dal Cane a 6 zampe ed hanno avviato oggi un progetto congiunto di cooperazione volto a valutare ed adattare questa tecnologia alle esigenze produttive della società francese

ROMA - Eni e Total hanno firmato un accordo di licenza per il diritto di uso della tecnologia Est (Eni Slurry Technology) ed hanno avviato oggi un progetto congiunto di cooperazione volto a valutare ed adattare questa tecnologia alle esigenze produttive di Total.

Sviluppata interamente in Italia dalla Ricerca Eni, informa una nota, Est è il più innovativo ed avanzato processo di raffinazione attualmente esistente per convertire i prodotti pesanti in componenti più leggeri ed è impiegata industrialmente nella raffineria di Sannazzaro dal 2013.

TECNOLOGIA ENI - A margine dell'accordo, Giacomo Rispoli, Eni Refining&Marketing and Chemical executive vice president Portfolio management & Supply and licensing, commenta: «Dopo due anni di sperimentazione di successo dell'impianto Est a Sannazzaro, una tecnologia nuova e consolidata su scala industriale è ora commercialmente disponibile. La tecnologia EST arriva dopo più di 40 anni dagli ultimi processi sviluppati ed è il risultato di 15 anni di lavoro della nostra ricerca».

TOTAL INNALZA SUO LIVELLO - «Una delle principali sfide nell'industria della raffinazione è quella di mantenere il passo in linea con le tendenze del mercato petrolifero, all'interno di un modello economico sostenibile, in particolare quando questi cambiamenti sono dettati dalla legislazione e dalle nuove specifiche dei combustibili», aggiunge Nathalie Brunelle, senior vice president Strategy development and reasearch di Total refining and chemical. «Questo progetto di cooperazione con Eni è un modo per Total di innalzare il suo livello di conoscenze ed esperienze tecnologiche e di avere accesso ad una nuova e consolidata tecnologia di conversione del fondo del barile».