8 aprile 2020
Aggiornato 16:00
Stati Uniti

Obama a «caccia» di turisti

Per l'Amministrazione americana l'obiettivo da raggiungere entro il 2021 è quello di attirare annualmente oltre 100 milioni di visitatori internazionali che, secondo l'amministrazione Obama, spendono in media 4.500 dollari a testa.

NEW YORK - Dopo avere incontrato alla Casa Bianca i numeri uno del settore turistico, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama è in viaggio verso Cooperstown, New York, dove rilancerà la sua agenda per un settore che sostiene quasi otto milioni di posti di lavoro in tutto il Paese. L'obiettivo da raggiungere entro il 2021 è quello di attirare annualmente oltre 100 milioni di visitatori internazionali che, secondo l'amministrazione Obama, spendono in media 4.500 dollari a testa. Dal 2009 al 2013 sono passati da 55 milioni a 70 milioni. La scelta del luogo non è casuale. Obama visiterà il Baseball Hall of Fame, famoso museo statunitense dedicato alla storia del baseball. Questa struttura attira ogni anno oltre 300.000 visitatori, generando così degli effetti positivi per l'economia locale: si parla di un indotto da 160 milioni di dollari.

MOTORE DELL'ECONOMIA - Uno dei modi in cui il presidente statunitense ha intenzione di stimolare la crescita del turismo è quello di chiedere al dipartimento per la Sicurezza nazionale di facilitare le procedure d'ingresso dei visitatori stranieri sottoposti a lunghi controlli all'interno degli aeroporti domestici. Il dipartimento del Commercio, insieme a quello di Stato, dell'Agricoltura, dei Trasporti e degli Interni, dovranno dal canto loro incoraggiare i viaggi negli Stati Uniti. Quello turistico è un settore che in America «ha creato 175.000 posti di lavoro nel corso del quinquennio passato e che rappresenta uno dei motori della nostra economia», afferma la Casa Bianca. La crescita di visitatori stranieri osservata è data anche dall'aumento dei visti concessi per entrare negli Stati Uniti: oltre 9 milioni solo nel 2013, il 42% in più rispetto al 2010.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal