9 dicembre 2019
Aggiornato 22:00
Lavoro

Giovannini: «2,5 miliardi per la cassa integrazione 2013»

Il Ministro del Lavoro: «Sono 186mila i lavoratori che beneficiano degli ammortizzatori sociali. L'impegno del governo è di stanziare altri 330 milioni per quest'anno». L'agenzia delle Entrate: «In arrivo 1 miliardo di rimborsi Iva a 4mila aziende»

ROMA - Sono 186mila i lavoratori che beneficiano della cassa integrazione in deroga, con risorse disponibili per circa 2,5 miliardi, ha detto il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, secondo cui per il 2013 agli ammortizzatori sociali in deroga sono «destinati 2,205 miliardi, più 287 milioni del piano di azione e coesione per le quattro Regioni 'obiettivo convergenza' (Calabria, Puglia, Campania e Sicilia)». C'è poi, ha aggiunto Giovannini al question time alla Camera, «l'impegno del governo a stanziare altri 330 milioni per il 2013», e l'ammontare totale delle risorse non sarà quindi inferiore a quello dell'anno scorso. Dal 2014, inoltre, «deve partire il meccanismo dei fondi di solidarietà bilaterali».

DECRETO DISCUSSO CON FORZE SOCIALI - Il governo , ha assicurato il ministro, non emanerà «d'imperio» il nuovo decreto ministeriale sui criteri per concedere gli ammortizzatori sociali in deroga. Giovannini ha detto: «Il decreto non sarà emanato d'imperio dal mio ministero e dal Tesoro. Ci sarà un percorso articolato e partecipato con la conferenza Stato-Regioni, le commissioni parlamentari e le parti sociali. Il parlamento sarà ampiamente coinvolto in questa discussione».

RIMBORSO IVA - Intanto l'agenzia delle Entrate ha annunciato che nelle prossime settimane «oltre 4mila imprese riceveranno il rimborso di crediti Iva, per un importo complessivo di circa un miliardo, messo a disposizione dal ministero dell'Economia. Con questa ulteriore iniezione di liquidità sale a oltre 10 miliardi la somma rimborsata complessivamente da inizio 2013 a oltre 39mila imprese».