17 ottobre 2019
Aggiornato 22:30
Confusione tra consumatori

Non c'è pace per la Nutella negli Stati Uniti

In California è stata appena messa in vendita la Nugtella, una variante della classica crema alla nocciola con l'aggiunta di marijuana (nug in inglese significa cannabis di alta qualità). A produrla è l'azienda americana Organicares con sede a San Josè

NEW YORK - Non c'è pace per la Nutella negli Stati Uniti. Dopo il maxi-risarcimento di tre milioni di dollari che l'azienda italiana ha dovuto pagare lo scorso anno ai consumatori americani, ora il gruppo produttore Ferrero è di nuovo al centro delle polemiche, questa in modo indiretto.

CONFUSIONE TRA I CONSUMATORI - In California, infatti, è stata appena messa in vendita la Nugtella, una variante della classica crema alla nocciola con l'aggiunta di marijuana (nug in inglese significa cannabis di alta qualità). A produrla è l'azienda americana Organicares con sede a San Josè. Allora che cosa c'entra il colosso piemontese? Assolutamente nulla, ma la grafica del marchio e il barattolo sono praticamente identici e questo non potrà che confondere i consumatori.
La Nugtella potrà essere acquistata solo da chi ha la tessera sanitaria per il consumo di cannabis a scopi terapeutici. La California, infatti, ha legalizzato l'uso della marijuana nel 1996 come antidolorifico per i cittadini affetti da malattie croniche come l'Aids. Al momento Ferrero non ha rilasciato dichiarazioni sulla falsa Nutella alla marijuana.