23 luglio 2024
Aggiornato 11:00
Florovivaismo

Un fiore per Papa Francesco

Uno splendido «elleboro» creato dai ricercatori dell’Istituto Regionale per la Floricoltura di Sanremo. E la Camera di Commercio di Imperia provvederà ad addobbare la Basilica di San Pietro sabato 30 marzo in occasione della Veglia Pasquale

IMPERIA - Ci saranno i fiori della Riviera di ponente a fare da cornice alla solenne Veglia Pasquale che sarà celebrata da Papa Francesco il 30 marzo nella Basilica di San Pietro.
Un omaggio che la Camera di Commercio, l’Azienda Speciale Riviera dei Fiori, ha riservato al nuovo Pontefice, Papa Jorge Mario Bergoglio, come augurio e come simbolo di vicinanza per vestire - con i colori e il profumo dei fiori della nostra riviera - il cammino alla guida della Chiesa nei primi giorni di pontificato.

Per l’occasione i ricercatori dell’Istituto Regionale per la Floricoltura di Sanremo (istituzione di rilievo a livello nazionale e internazionale nel campo della ricerca floricola), vogliono dedicare una loro varietà di «elleboro» a Papa Francesco. L’elleboro «Papa Francesco» è un fiore forte e umile, delicato e pervasivo.
Anche questo fiore assieme a ruscus, garofani bianchi, rose candide, bocche di leone, le gialle e luminose ginestre, le mimose e i lilium sarà utilizzato dai giardinieri del Vaticano e dai maestri del Sanremo Italian Style per realizzare composizioni e vestire l’altare e il baldacchino della Basilica durante la tradizionale solennità della veglia pasquale.
Sarà indubbiamente una vetrina importante a livello internazionale – la cerimonia è ripresa dalle televisioni di tutto il mondo – per la provincia di Imperia e per il settore floricolo, settore chiave dell’economia locale in questo momento in forte sofferenza.
La disponibilità della Camera di Commercio e dell’Azenda Speciale Riviera dei Fiori che in questi giorni sta lavorando per organizzare al meglio l’allestimento, è stata accolta con favore dai vertici del Vaticano: da monsignor Guido Marini, maestro delle Celebrazioni Liturgiche Pontificie sono giunti al presidente Franco Amadeo e Antonio Fasolo i ringraziamenti della Santa Sede.

«Essere presenti con i nostri fiori e il nome di Imperia alla solennità di Pasqua in un frangente storico come questo è motivo di gioia e soddisfazione – ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio, Franco Amadeo - Il nuovo Papa è chiamato a un compito straordinario, quello di ridare forza, fiducia, di rinvigorire la fede all’interno della Chiesa e del Mondo intero, nel suo ruolo di strumento di pace tra i popoli e speranza per i più deboli».
Un valore simbolico, quello dei fiori e della terra ligure, portato con orgoglio in dono al Pontefice: «I fiori nei colori del Vaticano, bianchi e gialli, al centro della Basilica di San Pietro – aggiunge il presidente dell’Azienda Speciale Riviera dei Fiori, Antonio Fasolo - in un’occasione così importante rappresentano un sentimento particolare: oltre all’idea di fede e vicinanza al sommo pontefice vogliono sottolineare la partecipazione della nostra terra ad un evento di questa portata. Nella Resurrezione di Gesù occorre ritrovare la strada comune, la semplicità e il cammino verso un mondo migliore».