4 giugno 2020
Aggiornato 17:30
Strutture ricettive

Ikea crea una catena d'hotel «low cost» in Europa

Secondo quanto riferito dal giornale, Ikea intende aprire «almeno 100 hotel» in Germania, Belgio, Gran Bretagna, e nei Paesi Bassi e baltici

STOCCOLMA - Ikea, il mega-produttore e distributore svedese di mobili, prevede di investire un miliardo di euro per entrare nel settore alberghiero. La notizia è stata data da un dirigente della società, Harald Mueller, responsabile Ikea del progetto, ad un quotidiano svedese, Sevenska Dagbladet. «Abbiamo cercato per un po' - ha riferito il manager - immobili in Europa e annunceremo nel giro qualche settimana dove apriremo nostri hotel».
Secondo quanto riferito dal giornale, Ikea intende aprire «almeno 100 hotel» in Germania, Belgio, Gran Bretagna, e nei Paesi Bassi e baltici.

NON SARANNO ARREDATI CON MOBILI IKEA - La catena sarà gestita da un operatore alberghiero internazionale. Tuttavia, precisa Muller, non saranno riduttivamente degli «Ikea Hotel», o meglio, questi alberghi non recheranno nè il logo Ikea, né tantomeno saranno arredati con i prodotti e i mobili «fai da te» dell’azienda. Insomma gli ospiti non dovranno certo assemblare da soli mobili o altro. Sarà piuttosto una catena di «Budget Designer Hotel», così è stata definita dal manager, che punta a intercettare la domanda sia di chi viaggia per lavoro, sia dei turisti anche low cost.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal