10 dicembre 2019
Aggiornato 00:30
Borsa

Gli indici europei snobbano ancora S&P, guardano crescita Cina

Rialzi superiori al punto percentuale. Spread cala in area 470

MILANO - Le Borse europee proseguono lungo la strada del rialzo e continuano a snobbare il giudizio di Standard & Poor's che, dopo aver declassato il rating di diversi Paesi dell'Eurozona, ieri ha tagliato la tripla A del fondo salva-Stati. A poco più di un'ora dall'avvio delle contrattazioni, a Milano il Ftse Mib guadagna l'1%, a Francoforte il Dax l'1,2%, a Parigi il Cac40 l'1,3%.

A trainare i listini del Vecchio Continente anche il dato sulla crescita della Cina: il Pil del quarto trimestre pur mostrando un rallentamento della corsa ha comunque fatto segnare un +8,9%, superiore alle attese.
Sul fronte del mercato obbligazionario, è in ulteriore attenuazione la tensione sui nostri titoli di Stato, con lo spread tra Btp e Bund decennali che si porta in area 470 punti.