20 gennaio 2020
Aggiornato 02:00
Mercati finanziari

L' Europa rialza la testa e corre, Ftse 100 +2%

Bene i petroliferi sull'attesa della caduta di Gheddafi, banche rimbalzano

MILANO - Le borse europee, dopo un partenza in rosso, accelerano un rimbalzo che, stando ai future su Wall Street, sembra durato a continuare, almeno nelle prossime ore. L'Ftse 100 ed il Cac 40 salgono di più del 2%, il Dax dell'1%, l'Ftse Mib di quasi il 3%.

«Siamo sempre - ha detto ad Afp un operatore - in una zona di forti turbolenze, i dubbi sulla solidità del settore bancario in Europa e sull'andamento dell'economia negli Stati Uniti sono tutt'altro che superati». La diffidenza, come testimonia il nuovo record dell'oro ad un soffio dai 1.900 dollari, resta.

Ma la voglia di tornare a rischiare c'è. A questa, contribuisce l'attesa della caduta di Gheddafi a Tripoli che sta sostenendo i titoli petroliferi. Lo stoxx Europe 600 oil and gas è in rialzo del 2,47%, mentre i future sul petrolio balzano dello 0,92%, a quota 82,86 dollari al barile.

A Parigi il gruppo petrolifero Total sta trainando il listino con un balzo di quasi il 4%.

Reggono e cambiano tono anche i finanziari:a Parigi Société Générale, che ha dimezzato la propria capitalizzazione di borsa da gennaio, guadagna il 2,25%, Bnp Paribas il 2,26%, Crédit Agricole l'1,67%. A Londra, Barclays sale dell'1%, a Francoforte Commerzbank di quasi l'1%.