18 ottobre 2019
Aggiornato 06:30
Animali domestici

Nestlè lancia il gelato per i cani allergici al latte

Al momento sono disponibili due gusti: vaniglia e burro di arachidi. In America i cani hanno i loro gelati fin dal 1979

GINEVRA - Il colosso svizzero Nestlé ha lanciato negli Stati Uniti il gelato per cani allergici al latte. Stando a quanto si legge in un comunicato diffuso oggi, il gelato contiene «proteine di qualità superiore, vitamine e minerali, ma non latte». Al momento sono disponibili due gusti: vaniglia e burro di arachidi.

Il prodotto viene commercializzato da Frosty Paws, l'unica azienda che propone gelati per i cani americani. Stando al racconto di Diana McIntyre, di Frosty Paws, il gelato per cani venne inventato negli anni '70 da un professore di università, goloso di gelati, che aveva osservato come le vecchie signore dessero spesso il gelato ai loro compagni a quattro zampe. Il professore riuscì a mettere a punto una ricetta speciale per i cani nel 1979, e a lanciare sul mercato i primi gelati alla vaniglia con il marchio Pet79. Il prodotto ha più volte cambiato nome da allora, fino all'attuale Frosty Paws, marchio finito sotto il controllo della Nestlé nel 1991.