29 gennaio 2020
Aggiornato 10:00
Manovra finanziaria

Marcegaglia: Riforma delle pensioni di anzianità e aumentare IVA

Il Presidente di Confindustria: «Pochi aggiustamenti per cambiare la faccia del provvedimento»

ROMA - La riforma delle pensioni di anzianità e un leggero aumento dell'Iva. Sono le proposte del presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, per migliorare la manovra bis nel percorso parlamentare, con un invito a maggioranza e opposizione lanciato in un'intervista al 'Sole-24Ore' (in edicola domani). «Faccio una proposta - afferma - a maggioranza e opposizione. Il decreto verrà discusso in Parlamento, si sfrutti questo passaggio per modificare il punto essenziale di questa manovra unendo insieme rigore e sviluppo: si riformino le pensioni di anzianità».

7 MILIARDI IN 2 ANNI - «In questo modo - spiega il leader degli industriali - si recuperano in modo strutturale risorse fino a 7 miliardi in due anni e si può ridurre il prelievo di solidarietà sul ceto medio, che rischia di avere una funzione depressiva superiore al previsto, e dare una spinta allo sviluppo, a partire dalle infrastrutture».
«Si può fare anche di più - aggiunge la Marcegaglia - con un piccolo aumento dell'Iva, anche un solo punto, che può valere fino a 6,5 miliardi: si recuperano altre risorse strutturali per ridurre le tasse sul lavoro, in primis quelle che riguardano i giovani. Bastano pochi aggiustamenti per cambiare la faccia di questa manovra».