16 novembre 2019
Aggiornato 03:00
Energia

A2A e PMI firmano il protocollo d’intesa sulla conciliazione paritetica

Piva (Confagricoltura): «Percorso semplificato per i contenziosi sulle forniture di elettricità e gas»

ROMA - Accogliendo l’auspicio espresso in proposito dall’ «Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas», A2A Energia, Casartigiani, CNA, Confagricoltura, Confapi, Confartigianato Imprese, Confcommercio Imprese per l’Italia e Confesercenti hanno firmato oggi l’importante accordo sulla conciliazione paritetica; si tratta di un importante strumento per la risoluzione stragiudiziale di alcune tipologie di controversie, non risolte da precedenti reclami, concernenti i rapporti di fornitura di energia elettrica e gas, sia nel mercato tutelato sia in quello libero, tra imprese aderenti alle Confederazioni firmatarie e A2A Energia.

PIVA - «Siamo molto soddisfatti per la sigla del protocollo di conciliazione che - ha sottolineato il vicepresidente di Confagricoltura Antonio Piva - riguarderà anche le imprese agricole associate a Confagricoltura. Con esso si attiveranno nuovi e positivi rapporti tra clienti business ed A2A, migliorando la qualità del servizio e la trasparenza dell’informazione con notevoli benefici sull’efficienza complessiva del mercato».
«Il protocollo - ha concluso il vicepresidente di Confagricoltura - creerà le condizioni per semplificare le relazioni tra le imprese e un player importante, contribuendo in maniera significativa al buon funzionamento del mercato. Sarà più semplice risolvere problemi aventi ad oggetto accertamenti, contestazioni e gestione delle problematiche relative alle forniture di energia elettrica o gas come, ad esempio, quelli connessi alla fatturazione dei consumi».