13 novembre 2019
Aggiornato 03:00
Strutture ricettive

Genova, il marchio «ospitalità italiana» a quota 113

113 fra alberghi, ristoranti e agriturismo di Genova e provincia hanno ricevuto la certificazione “ospitalità italiana” per il 2011

GENOVA - Il presidente della Camera di Commercio di Genova, Paolo Odone, ha consegnato oggi, nel palazzo della Borsa, il marchio «ospitalità italiana» ai 113 fra alberghi (38), ristoranti (68) agriturismo (9) della provincia di Genova più accoglienti.
«La qualità dell’accoglienza in provincia di Genova continua a crescere, anno dopo anno- è il commento di Paolo Odone. Significa che le nostre aziende ci credono e soprattutto continuano a investire per migliorarsi, e questa è una buona notizia».

Il marchio «ospitalità italiana» è stato lanciato nel 1997 dall’ISNART, società del sistema nazionale delle Camere di Commercio, per premiare le strutture turistiche che offrono un’accoglienza di qualità, andando oltre la valutazione del «come si mangia» o «come si dorme», e oggi è diffuso in 80 province italiane.
In provincia di Genova l’operazione qualità nel turismo è partita nel 2006, grazie alla Camera di Commercio, con 23 alberghi e agriturismo certificati. Con l’edizione 2007 la certificazione è stata estesa ai ristoranti, e i marchi assegnati sono stati 60, saliti ai 84 nel 2008, a 90 nel 2009, a 100 nel 2010 e a 113 nel 2011.
Il marchio «ospitalità italiana» è una scelta volontaria, annuale e rinnovabile: gli operatori che scelgono di aderire al bando lanciato ogni estate dalla Camera di Commercio vengono poi visitati dai certificatori dell’ISNART per verificare il livello di accoglienza fornito.